Eletto il nuovo comitato di gestione della rete Percorsi Erratici

il naturale cambiamento da cui parte l'innovazione radicale

Giovedì, 07 Febbraio, 2019

Nell'assemblea del 29 gennaio 2019 la rete per l'innovazione "Percorsi Erratici " ha eletto il nuovo comitato di gestione: presidente, vicepresidente, manager e segretario della rete. Ogni due anni si cambia! Una regola non scritta che i membri dell'assemblea della rete rispettano fin dalla sua costituzione.


La rete Percorsi Erratici ha aperto il 2019 con l'elezione del nuovo comitato di gestione. Durante l'assemblea del 29 gennaio, le imprese aderenti hanno espersso il loro ringraziamento al comitato uscente, ed hanno votato la fiducia ai nuovi amministratori, ecco di seguito le cariche:

Presidente: Fabrizio Benini – Innovation scout di Pieri srl

Vicepresidente: Raffaele Borgini – CEO di SMART DOMOTICS e Stefano Torelli – Responsabile commerciale di Romagna Tech

Segretario: Adalberto Casalboni – Marketing manager di VM SISTEMI

Manager di rete: Luca Bartoletti – Esperto senior innovazione sostenibile di CISE

La rete denominata Percorsi Erratici è promossa dalla Camera di commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini e realizzata dall’azienda speciale CISE allo scopo di lavorare insieme alle aziende generare e per sviluppare idee nuove di prodotti e servizi.

L’obiettivo finale della rete Percorsi Erratici (costituita a fine 2013) è la generazione di business fortemente innovativi e, ad oggi, partecipano 38 Imprese, di cui 34 PMI, società di piccole e medie dimensioni, 4 grandi imprese, 3 grandi imprese external supporter.

Nella generazione delle idee vengono inoltre coinvolti giovani innovatori, aspiranti imprenditori, che hanno l'occasione di sperimentarsi in un contesto unico.

L’idea alla base è di favorire l’innovazione radicale, quella che genera, cioè, nuove categorie di prodotti o servizi sui quali la concorrenza è quasi, o del tutto, assente. In questo momento di forte cambiamento dei modelli economici (basati sulle nuove tecnologie, la digitalizzazione a livello globale), il porsi nuovi obiettivi, individuati esplorando ciò che ci sta intorno, cercando nuove risorse e nuovi partner, può rappresentare la soluzione vincente.

Le imprese aderenti ai Percorsi Erratici, hanno infatti l'opportunità di partecipare attivamente ad un sistema di relazioni formato da:

• esperti di livello internazionale che periodicamente vengono coinvolti negli incontri su molteplici tematiche quali: design, estetica, energia, strategie digitali e crowdsourcing, nanotecnologie, biotecnologie, marketing, sociologia, arte, ecc..,

• altri imprenditori orientati a creare valore attraverso l’innovazione,

• giovani intraprendenti, motivati a far parte di processi di innovazione che nascono in seno alla rete.

La rete Percorsi Erratici si configura come laboratorio di innovazione radicale per accrescere la competitività delle aziende sul mercato, infatti il programma di rete prevede una intensa formazione continua e la realizzazione di incontri di contaminazione delle conoscenze, attività di brainstorming e l’utilizzo della specifica piattaforma web, grazie alla quale fino ad oggi sono state registrate quasi un centinaio di idee innovative.

Le più promettenti sono state approfondite dai gruppi di lavoro attivati internamente alla rete, mentre le migliori vengono valutate in termini di fattibilità tecnica ed economica, ai fini della effettiva realizzazione attraverso una nuova start-up.

 

Lettera del presidente

Buongiorno a tutti i membri della rete Percorsi Erratici! Visto che, dopo l'elezione, il nuovo comitato di gestione è già entrato nella sua fase di operatività, approfitto dell'occasione per ringraziare tutta l’assemblea della fiducia che mi ha voluto accordare, eleggendomi come presidente per il prossimo mandato. Forte è il senso di responsabilità che sento nell’assumere una carica importante per lo sviluppo futuro della nostra Rete e vorrei iniziare questo mandato con i ringraziamenti “di rito”. Il primo ringraziamento va, senza dubbio, a colei che mi ha preceduto, la dott.ssa Silvia Montanari di VM SISTEMI, che ha regalato a me ed a tutto il comitato di gestione le proprie competenze, il proprio impegno ed una parte importante del proprio tempo. Vabbè, fin qui un po' troppo formale; visto lo splendido rapporto preferisco un sobrio, ma molto sentito, grazie Silvia! Altrettanto sentito poi il mio ringraziamento a tutti gli altri componenti del comitato di gestione ed, anzi, in questo caso si tratta di un ringraziamento che vale doppio, sia per la fondamentale e preziosa collaborazione profusa nel precedente ciclo che si avvia a conclusione, ma anche per la disponibilità al rinnovo delle loro rispettive cariche anche per il prossimo mandato. Grazie al nuovo vicepresidente, dott. Raffaele Borgini di SMART DOMOTICS, menzione particolare in quanto CEO di azienda neoacquisita dalla nostra rete e già nella condizione di dedicarsi con entusiasmo “alla missione”. Grazie al nuovo vicepresidente, ing. Stefano Torelli di Romagna Tech, a bordo della rete fin dalla prima ora e che ha deciso di aumentare ulteriormente il proprio impegno per la rete. Grazie al ns. segretario della rete, dott. Adalberto Casalboni di VM SISTEMI, non solo colonna portante del comitato fin dal suo primo mandato, ma addirittura co-founder della stessa rete Percorsi Erratici. Grazie, infine, al ns. manager di rete, dott. Luca Bartoletti di CISE, per la sempre puntuale ed efficace attività che continuerà a svolgere anche in questo nuovo mandato. Parlando, ora, del lavoro che ci attende, sono pienamente consapevole dell'importante responsabilità che dall'assemblea è stata affidata al nuovo comitato di gestione e, contando sulla preziosa esperienza maturata nel precedente mandato, m'impegnerò a mantenere alto il contributo che la rete Percorsi Erratici ha dato ai propri soci in questi anni. Infine, con un occhio di riguardo alla forma: “ed è con tale spirito che accetto l’incarico!”

Grazie a tutti e buon lavoro.

Il presidente della rete Percorsi Erratici – Fabrizio Benini